Dettaglio evento

Antiqua lux

Luigi Picchi, Antiqua lux, Moretti & Vitali, 2018

Il fascino della poesia latina, l’arte di tradurre in modo creativo, le memorie pliniane. Dagli antichi romani ancora risplende una luce viva.

Silloge di poesie ispirate al mondo romano del I secolo d.C. Nella prima parte vengono interpretate, in una sorta di rivisitazione lirica, alcune situazioni tratte dalle Lettere di Plinio il Giovane. Nella seconda parte figura la raccolta (assolutamente inventata) di Epigrammi di un certo Octavius, amico e corrispondente di Plinio il Giovane. Chiude il libro un monologo di Lucrezio sulla propria morte.

04 Settembre 2019 alle 16:00

Ospiti

Luigi Picchi

Luigi Picchi, nato a Como nel 1969 e laureato in Lettere Moderne presso l'Università Cattolica di Milano, insegna al Liceo Scientifico 'Paolo Giovio' della sua città. Oltre a collaborare ad alcune riviste, ha pubblicato due sillogi poetiche: Tempo Minore (Edizioni Città di Vita - Firenze 1996) e Antiqua Lux (Moretti & Vitali - Bergamo 2018). Ha curato tre antologie di Letteratura latina: Amore coniugale nell'antica Roma (2005), Ierofanie Naturali. Sacro e natura nell'antica Roma (2008) e Il Libro delle api (2013) per le Edizioni Medusa (Milano), pubblicando poi per Nodo Libri di Como (2018) una monografia su Plinio il Vecchio.