Dettaglio evento

“Fantasie, quasi sonate”

Incontro con l’autore: Massimo Birattari “Fantasie, quasi sonate” dialoga con Andrea Di Gregorio. New Press Edizioni.

Mozart prefigura e ripercorre la propria carriera sotto lo sguardo di un inquietante uomo in grigio, nei cui occhi lampeggia un fuoco senza calore; l’ultima notte di Carnevale del 1740, Arlecchino, Truffaldino e Pantalone celebrano a modo loro la gloria (passata) del Prete Rosso, circondato da cantanti fin troppo amiche e dalle orfanelle della Pietà destinatarie dei suoi concerti, mentre ai piedi del palco compaiono Carlo Goldoni e, almeno in spirito, Johann Sebastian Bach. In una villa sul lago di Como, durante una notte di tempesta, prende vita una creazione che potrebbe sconvolgere la storia dell’opera lirica…
24 Ottobre 2020 alle 18:45

Ospiti

Massimo Birattari

Massimo Birattari lavora da oltre trent’anni nell’editoria. Ha tradotto romanzi di John Banville, Paul Auster, Vikram Seth, Mordecai Richler, ha curato Io scrivo, corso di scrittura in 24 volumi del “Corriere della Sera” (2011, nuova edizione con il titolo Scrivere per Fabbri-Centauria, 2014), è autore di una grammatica pratica, Italiano. Corso di sopravvivenza (2015), di un “manuale di stile”, È più facile scrivere bene che scrivere male (2011), di Come si fa il tema (2019) e di molti libri per ragazzi per: Benvenuti a Grammaland (2011), La grammatica ti salverà la vita (2012), Scrivere bene è un gioco da ragazzi (2013), Leggere è un’avventura (2014), L’Italia in guerra (2015) e Terrore a Grammaland (2018). Il suo ultimo libro è Grammatica per cani e porci (2019).